Comunicato di solidarietà ai lavoratori tedeschi del gruppo Riva in lotta per difendere il contratto collettivo di lavoro

Comunicato di solidarietà ai lavoratori tedeschi del gruppo Riva in lotta per difendere il contratto collettivo di lavoro

Il giorno 11 giugno 2019 alle ore 11.55 è iniziato lo sciopero a oltranza indetto da IG METALL negli stabilimenti  siderurgici del GRUPPO RIVA di TRIER e Horath in Renania-Palatinato.

Gli stabilimenti di Trier e Horat, acquisiti nel 2017, sono gli unici 2 stabilimenti del Gruppo Riva  in Germania  nel quale non viene riconosciuto il contratto collettivo di categoria.

In un incontro svoltosi il 2 maggio, afronte della richiesta di IGM,  la propietà ha dichiarato di non avere intenzione di  applicare il contratto collettivo.  Nonostante  2 scioperi di avvertimento pienamente riusciti,  l’atteggiamento  dell’azienda non si è modificato e  quindi IG METALL  ha indetto il referendum tra gli iscritti  per approvare  la proposta di far partire lo sciopero  a oltranza nei 2 siti interssati.

La convinzione di IG METALL è che il gruppo voglia successivamente disdire il contratto collettivo anche negli altri 3 stabilimenti presenti in Germania.  Per questo motivo  lo sciopero assume una rilevanza che va oltre i due siti interessati.

La FIOM di ARCELOR MITTAL GENOVA ha  subito  emesso un comunicato di solidarietà che riportiamo di seguito.

UFFICIO INTERNAZIONALE FIOM GENOVA

 

 

COMUNICATO DI SOLIDARIETA’ AI  LAVORATORI TEDESCHI DEL GRUPPO RIVA IN LOTTA PER DIFENDERE IL CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO

 Cari compagni,

attraverso ill nostro ccordinamento europeo dei Consigli di Fabbrica della Siderurgia abbiamo appreso del vostro sciopero per l’applicazione del contratto collettivo negli stabilimenti del gruppo Riva in Germania.

Vi esprimiamo tutta la nostra solidarietà consapevoli chela vostra battaglia ha un significato che va oltre ai singoli stabilimenti di Horath e Treviri e riguarda tutti i lavoratori del gruppo Riva in Germania, ma non solo.

Infatti pensiamo che la vostra battaglia riguardi anche noi. Non solo perché oggi  la ristrutturazione europea della siderurgia continua a colpire i lavoratori in tutti i principali stabilimenti d’Europa, sebbene in forme diverse. Ma anche perché ormai tutte le battaglie sindacali intraprese dai  sindacati della siderurgia in tutta l’ Europa, inclusa ogni singola lotta  indetta per motivazioni locali e particolari, sono collegate tra loro in una nuova divisione europea del lavoro che richiederà sempre di più  un coordinamento delle lotte su scala europea nella prospettiva di una difesa comune.

Inoltre condividiamo con voi una storia comune perché, prima di entrare in Arcelor Mittal, anche l’Ilva di Genova faceva parte del Gruppo RIVA.

 In solidarietà

 Armando Palombo

FIOM ARCELOR MITTAL GENOVA

Schreibe einen Kommentar